2011 - Podistica Lippo Calderara

Vai ai contenuti

Menu principale:

2011

Sezione Giovanile > Archivio Articoli
2011

IMOLA - 1a PROVA CDS
Prima gara del 2011 e con il nuovo anno per molti ragazzi scatta il cambio di categoria. Quelli nati prima del 1998 correranno cosi con la categoria denominata "cadetti". La gara si svolge a Imola su un percorso di 2 km per le femmine e di 2,5 per i maschi. Esordio nella categoria quindi per Luca Pagani e per diversi ragazzi che si erano già fatti valere nella categoria precedente. Un centinaio di atleti al via e purtroppo il nostro atleta per una serie di circostanze...chiamiamole sfortunate...si ritrova imbottigliato nel gruppone che chiude la classifica. Nel tentativo di recuperare posizioni Luca si produce in una rincorsa piuttosto sfiancante che lo riporta si a ridosso dei primi ma che inevitabilmente paga nella parte finale della gara, che conclude al 18° posto. Sicuramente Pagani può fare di meglio, anche perchè il suo "rivale" Malpighi si è classificato in nona posizione, e se fino a qualche settimana fa i due battagliavano fino alla fine, è comprensibile che si è trattato di una giornata un po storta per il nostro atleta. La vittoria va all'imolese Mengozzi davanti a Bernardi, a dimostrazione che il cambio di categoria quando hai una marcia in piu non conta più di tanto. Tra le donne sono due le nostre rappresentanti, Chiara e Giorgia anche loro al cambio di categoria. Assente Alice Brighenti per impegni scolastici, la vittoria va alla brava Lucia Quaglieri ma si comporta molto bene Chiara Manfredini che su un gruppo di oltre 100 partenti conquista un apprezzabile undicesimo posto. Giorgia Cocchi rimane un po troppo nel gruppo centrale e si piazza a metà classifica. Nella categoria ragazze ultima superstite della categoria è Diana Pasquini, che oramai comincia a digerire poco le distanze lunghe ma che comunque porta a termine il chilometro e mezzo in diciottesima posizione (in 124 all'arrivo !!). Non male considerando che anche gli ultimi allenamenti sono finalizzati più alla velocità e al salto in lungo che al fondo. Nel complesso, dopo le ultime gare dove i nostri facevano man bassa, questa volta lo scotto del cambio di categoria si è fatto sentire in termini di risultati, non certo di impegno, ma attendiamo fiduciosi le prossime gare.

BOLOGNA - CAMPIONATI PROVINCIALI CSI INDOOR
Nel corso dei Campionati Provinciali CSI indoor disputati il 16 gennaio al PalaCus di Bologna per la categoria ragazze bella vittoria della nostra Anna Maria Gaetano che si aggiudica la prova del lancio del peso (in gomma di 2 kg) con la misura di 9,53. Grazie agli allenamenti ripresi con una certa costanza fondamentali in una prova prima tecnica che di forza come il lancio del peso la nostra atleta potrà sicuramente migliorare i suoi limiti personali e togliersi diverse soddisfazioni nelle prossime gare a venire.

CORREGGIO - CDS DI CROSS
2a prova del CDS di cross, tappa a Correggio. Partecipiamo con solo 4 atleti  e si distingue, dimostrando quanto gà di buono aveva fatto a Imola, Chiara Manfredini alla quale il cambio di categoria sembra non pesare più di tanto. Sulle oltre 80 cadette che si presentano al via per correre i 2 km previsti Chiara conquista un apprezzabile 9° posto, a una trentina di secondi dalla vincitrice la brava Lucia Quaglieri. Al suo esordio nella categoria Alice Brighenti conquista la sedicesima piazza, dovuta anche a un momento di forma non al massimo.
Nella categoria maschile Luca Pagani corre in maniera più giudiziosa rispetto l'ultima esibizione facendo la corsa su quelli che sono alla sua portata. Il piazzamento finale sarà un nono posto ma con la sodddisfazione di aver lasciato alle spalle Malpighi. La vittoria al solito fortissimo Mengozzi. Nella categoria ragazze Diana Pasquini corre più per onor di firma che per una reale convinzione giungendo comunque ventesima su un centinaio di partecipanti. C'è da dire che Diana sopratutto mentalmente è proiettata verso altri tipi di gare e già sabato prossimo potrà tornare al suo "amato" salto in un lungo in una gara indoor.

PIEVE DI CENTO (CROSS) - MODENA (INDOOR)
Nella giornata di sabato 29 gennaio si disputano in contemporanea due manifestazioni che prevedono un cross a Pieve di Cento e una indoor a Modena. A Pieve partecipano le nostre Alice Brighenti, Chiara Manfredini e Luca Pagani. A Modena Diana Pasquini e Giorgia Cocchi se la vedranno con il salto in lungo. A Pieve assistiamo a una bella gara nella categoria cadette, dove a farla da padrona è Lucia Quaglieri che ha veramente una marcia in più rispetto alle altre, ma è acceso il duello alle sue spalle, dove vediamo la nostra Chiara Manfredini, a cui il cambio di categoria sembra aver fatto bene, battersi alla pari con Imane Zahoui per poi superarla e conquistare un eccellente secondo posto. Al quarto posto Alice Brighenti. Nella categoria maschile subito in evidenza i due Luca, cioè il nostro Pagani e Malpighi. I due fanno la gara, Malpighi la conduce ma stavolta nel finale è Pagani ad avere la meglio con un cambio di marcia che non lascia scampo all'atleta di Sant'Agata. Una bella vittoria per il nostro atleta dopo alcune gare disputate non al meglio.
Spostandoci a Modena per la indoor torniamo a rivedere Diana nel salto in lungo, specialità che oramai le è entrata nelle corde. A onor del vero c'è da dire che è da pochi giorni che si sta facendo una preparazione mirata per questa specialità, dopo le campestri iniziali (nelle quali non aveva certo sfigurato..). Diana è un 98 quindi anche per questa stagione parteciperà alle gare riservate alla categoria ragazze. Anche stavolta c'è un cambio di rincorsa pochi istanti prima della gara ma oramai siamo abituati...Sta di fatto che al primo tentativo è subito 4,39, non lontano dal suo personale di 4,47. Sarà la misura che le permetterà comunque di vincere la gara. Nella categoria superiore Giorgia Cocchi si ferma a 3,67, anche lei non lontano dal suo personale.

BOLOGNA - CAMPIONATI PROVINCIALI INDOOR - 1a GIORNATA
Si è svolta sabato 19 Febbraio al PalaCus la prima giornata dei campionati provinciali della Federazione dell'Atletica Leggera di Bologna. La partecipazione ha superato i 300 atleti, con tutte le principali società bolognesi presenti e agguerrite, ma anche delegazioni da fuori provincia. Alcune nostre atlete si sono cimentate in specialità non propriamente nelle loro corde ma i risultati sono stati comunque soddisfacenti. Nella gara del lancio del peso ad esempio, per la categoria ragazze con palla di gomma di 2 kg.,ha partecipato, oltre la specialista Anna Maria Gaetano, nientemeno che...Diana Pasquini, privata dalla possibilità di poter gareggiare sia nella velocità (riservata a
lle cadette) che nel salto in lungo (assente dal programma). Segnaliamo subito il netto miglioramento di Anna Maria che con un lancio a 10 metri e 15 centimetri incrementa di oltre mezzo metro il suo personale e conquista un significativo secondo posto. La sorpresa arriva però da Diana che alla sua prima gara in questa specialità sale sul podio con la misura di 9 e 41, anche se nell'ultimo lancio le è stato chiamato un nullo piuttosto dubbio dopo un lancio che aveva superato abbondantemente i 10 metri. Smaltita la rabbia si è ripromessa di tornare a gareggiare in questa disciplina e siamo sicuri che ne vedremo delle belle... Comunque 2 nostre ragazze sul podio sono sempre un bel vedere...Un altra ragazza che si è misurata in una prova al di fuori delle prove a lei più congeniale è Alice Brighenti, anche perchè impegnata il giorno dopo in un regionale di cross. Nel salto in alto chiuso con la misura di 1 metro e 30 per lei una buona quinta posizione. Nella velocità categoria cadette vediamo ai blocchi Giorgia Cocchi e una new_entry, Alice Bianchi. Giorgia nonostante una partenza dai blocchi non proprio ...sprintosa... porta a termine comunque una bella volata sui 40 metri che la porta al secondo posto in batteria col tempo di 6"28. Alice invece azzecca una partenza perfetta nella sua batteria e piomba sul traguardo al terzo posto, con l'ottimo tempo di 5"96. Alla fine delle 5 batterie risulterà essere il 3°tempo assoluto permettendole così di guadagnarsi una insperata finale. Nella finale ancora una volta la partenza è eccellente anche se, forse già appagata per il risultato, lascia un po nel finale chiudendo comunque al 5°posto col tempo di 6"08. Non certo un brutto esordio per questa ragazza (che gareggia nella categoria cadette) ma che già negli allenamenti aveva mostrato buone qualità da velocista. Appuntamente per il prossimo sabato sempre qua al Palacus.

MODENA - CAMPIONATI REGIONALI CADETTI
Campionato regionale cadetti a Modena, 2 nostri atleti impegnati: Alice Brighenti e Luca Pagani. Oltre 90 i partenti nella categoria maschile, con Luca che rimane nel gruppo centrale a fare la corsa suol solito Malpighi. Purtroppo l'atleta di Sant Agata non disputa una delle sue gare migliori cosi Luca deve darsi da fare per recuperare diverse posizioni. Con una volata finale che gli permette di recuperare almeno 4 posizioni terminerà la sua prova con un 18° posto forse al di sotto delle aspettative. Nella prova femminile, oltre 70 al via,  Alice corre una prima parte della gara quasi svogliatamente, rimanendo indietro di parecchie posizioni, salvo poi ricordarsi di essere una delle migliori atlete in regione e quindi dandosi da fare per recuperare diverse posizioni. Cosa che fa molto bene tanto da arrivare a un 11° posto non disprezzabile, davanti anche alla brava Imane Zauhir.

BOLOGNA - CAMPIONATI PROVINCIALI INDOOR - 2a GIORNATA
Secondo sabato consecutivo al PalaCus di Bologna per la disputa dei campionati provinciali indoor. Stavolta la partecipazione degli atleti è molto più numerosa e anche l'Atletica Calderara presenta una numerosa rappresentativa. Le gare vanno dai 40 metri piani, agli ostacoli e al lancio del peso, e tutti i nostri atleti e atlete si confrontano al meglio ottenendo anche degli ottimi risultati in termini di piazzamenti. Nei 40 piani Esordienti B Femmine abbiamo addirittura due "mini-atlete"che disputano le 2 finali. Nella finale A brava Alessandra Negro al 5°posto con 7"33 (7"25 in batteria) mentre Manila Galletti dopo aver ottenuto 7"63 in batteria  nella finale B si addormenta un po al suono del via e termina al quinto posto con 8 e 40. Brave anche Alessia Nanetti e Hasia Russo. Nella categoria cadette Giorgia Cocchi prova a cimentarsi nella difficile disciplina degli ostacoli e infatti già al primo ostacolo è costretta praticamente a fermarsi per poi riprendere e concludere comunque la gara nonostante una leggera botta al ginocchio. Nella categoria ragazze sui 40 metri piani può finalmente correre Diana Pasquini che sta finalizzando la sua preparazione proprio sulla velocità e sul lsalto in lungo. Molto reattiva alla partenza guadagna subito un vantaggio importante che le consente di correre in bella spinta fino all'arrivo dove conquista la vittoria di batteria con l'ottimo tempo di 5"91. Finale assicurata che si giocherà con l'atleta di Molinella Maria Colotti, che ha ottenuto il miglior tempo nelle batterie con 5"87. Nella finale Diana non è cosi reattiva come in batteria, mentre la Colotti si pone subito davanti con una bella accellerazione. Diana si scompone un po nel tentativo di riprenderla ma la brevità della distanza non le consente quel recupero che forse con una decina di metri in più le sarebbe riuscito. 5"97 per la Colotti mentre Diana chiude al secondo posto con 6"05. Sabato prossimo ai regionali che si disputeranno a Modena la distanza sarà di 60 metri e la prova sicuramente più attendibile per valutare gl ieventuali progressi della nostra atleta. Nella batterie Alice Bortolani vince la sua col tempo di 6 e 64 che purtroppo non le consente di disputare le finali. Nel peso maschile categoria esordienti A un emozionato Lorenzo Bruzzi non inizia molto bene la propria gara con un lancio nettamente inferiore alle sue possibilità (Lorenzo in allenamento col peso di 3 kg ha più volte avvicinato i 10 metri, e qui la palla di gomma è un chilo in meno..) ma si riscatta con un buon secondo lancio che con la misura di 9 metri e 21 centimetro gli permette di salire sul secondo gradino del podio, col vincitore a 10 metri e 13, una misura che è sicuramente alla portata del nostro ragazzo che comunque si è comportato davvero bene. Nella categoria esordienti B femmine nel peso bravissima Alessandra Negro che dopo aver ottenuto la finale nei 40 metri si porta a casa la medaglia di bronzo con un lancio di 6 metri e 27. Un bravo a tutti i/le partecipanti e ovviamente una lode supplementare ai 3 atleti che sono saliti sul podio.

CASTENASO - CAMMINATA
Ultima domenica del mese di febbraio e appuntamento a Castenaso per la 35a Camminata. Dopo la partenza dei "grandi" tocca alle categorie giovanili darsi battaglia sulle distanze più brevi. Non una grandissima partecipazione di atleti in questo settore e cosi diverse categorie vengono fatte correre assieme. Tra gli esordienti, su un percorso di 1100 metri, terzo posto per il nostro Alessandro Bastia al termine di una gara molto combattuta, mentre sulla distanza doppia per la categoria cadetti ennesimo testa a testa tra il nostro Luca Pagani e Luca Malpighi, con vittoria di quest'ultimo che la spunta in volata. Dietro ai due i distacchi sono comunque notevoli. Nella categoria femminile 4° posto tra le ragazze di Elisa Cattabriga mentre tra le cadette continua la serie positiva di Chiara Manfredini che conquista una bella vittoria anche davanti alle allieve con cui la sua categoria categoria. Domenica prossima campionati Nazionali Uisp dove Chiara, insieme ad Alice Brighenti (oggi ferma perchè leggermente infortunata) potranno sicuramente lottare per i primissimi posti.

FERRARA - CAMPIONATI NAZIONALI UISP CROSS
In quel di Ferrara si disputano il 6 marzo i 57simi Campionati Nazionali Uisp. Percorso suggestivo ma appesantito dalla pioggia dei giorni precedenti che non impedisce sia ai giovani che ai meno giovani di disputare delle belle gare. Nella categoria cadette abbiamo 3 nostre ragazze al via, Alice Brighenti, Giorgia Cocchi e Chiara Manfredini. Alice vinse lo scorso anno nella categoria ragazze, quest'anno dovrà vedersela con le rivali di sempre, l'atleta di Molinella Imane Zohuir e la compagna di club Chiara Manfredini, in eccellenti condizioni di forma. La concomitanza dei vari campionati regionali indoor penalizza un po la presenza in termine numerico di partecipantie al via della gara sono 33 le ragazze che si contendono il titolo su un percorso di 2000 metri. Gara impostata da Imane con Chiara a ruota, Alice subito dietro le prime e Giorgia a metà classifica. Nella parte finale Chiara (che tra l'altro gioca in casa...) conferma le sue qualità emerse nelle ultime gare e si va ad aggiudicare la gara con autorità, lasciando a una decina di secondi l'atleta di Molinella. Al quarto posto Alice Brighenti e all'undicesimo Giorgia nonostante un ginocchio dolorante. Bella vittoria dunque della nostra atleta che dopo il cambio di categoria ha davvero dato una svolta nel modo di interpretare le gare, affrontandole con determinazione e convinzione dei propri mezzi. Bene anche Alice anche se da lei ci si aspetta che ritorni a essere l'atleta che dominava le gare con autorità fino all'inizio di questo inverno.

MODENA - CAMPIONATI REGIONALI INDOOR RAGAZZI

Campionati regionali ragazzi/e a Modena nella consueta sede al coperto con una partecipazione davvero numerosa di atleti e atlete da tutta la regione. Presentiamo due ragazze, Diana Pasquini che gareggerà nei 60 metri piani  e nel salto in lungo e Anna Maria Gaetano che si esibirà nel lancio del peso. Ben 15 le batterie dei 60 metri ragazze con 85 partecipanti al via. I migliori 6 tempi disputeranno la finale. Diana si presenta sui blocchi con l'intenzione quantomeno di migliorare il proprio personale (8"89) visto anche la preparazione mirata sulla velocità che sta svolgendo in queste ultime settimane. la batteria in cui corre la nostra ragazza è la settima e allo sparo Diana ha una buona reazione prendendo subito un vantaggio consistente che porterà fino all'arrivo terminando in buona spinta anche se leggermente meno bene rispetto i primi 40 metri. Il tempo comunque è eccellente: 8 e 72, record presonale strabattuto e per ora momentaneamente terzo tempo. Nelle restanti 8 batterie solo un altra ragazza farà meglio di Diana che si conquista così una insperata (ma non troppo..) finale con il quinto tempo. Solo una mezzoretta la divide dalla finale dove si presenta sui blocchi in 6a corsia, non certo la migliore. Buona reazione allo sparo anche se almeno 3 sono più reattive. Ai 40/45 metri Diana lotta in quinta posizione ma negli ultimi 10 metri con un finale da vera sprinter e con la sua solita caparbietà agguanta sul filo di lana un terzo posto veramente al di la di ogni previsione e con il nuovo primato personale: 8"69 è veramente un tempo che comincia a essere molto interessante e che migliora di 3 decimi il suo primato che aveva prima dei regionali. Nell'attesa di presentarsi in pedana per la prova di salto in lungo, assistiamo alla gara di Anna Maria Gaetano nel lancio del peso. Primo lancio tecnicamente da dimenticare ma che comunque le permette di ottenere la misura che la porterà sul terzo gradino del podio: 9 metri e 58. Purtroppo l'emotività non le consente di ottenere quelle misure che dimostra ampiamente di valere in allenamento. Il secondo posto sarebbe stato sicuramente alla sua portata (10,02) anche alla luce del suo recente personale di 10 e 15 ma brava comunque a conquistare un podio a un campionato regionale.

ZOLA PREDOSA - BOLOGNA CROSS - 2a PROVA
2a prova del circuito Bologna Cross valida per l'assegnazione del titolo provinciale. Si corre nel parco Respighi di Zola Predosa, un percorso molto articolato costituito da un continuo saliscendi e addirittura da...dei gradini!! Presentiamo 2 atleti, entrambi nella categoria cadetti: Luca Pagani e Chiara Manfredini. Il primo deve dimostrare di aver acquisito quell'autorevolezza necessaria per riuscire a gestire nel giusto modo la gara, la seconda a confermare gli ultimi eccellenti risultati. Come di consueto maschi e femmine partono assieme e ovviamente i maschi prendono subito le prime posizioni dove si insedia anche il nostro Luca insieme al "rivale" Malpighi. Il percorso è davvero ostico, numerosi saliscendi e repentine discese che mettono alla prova la tenuta dei diversi concorrenti. Luca mantiene una posizione di controllo nelle prime posizioni, mentre Chiara conduce abbastanza agevolmente tra le ragazze, Nell'ultimo tratto, che culmina con una salita per poi finire con una lunga discesa, Pagani piazza lo spunto decisivo che spezza ogni resistenza degli avversari. Bella prova di  forza e resistenza che ha la sua massima espressione nella lunga discesa finale percorsa con una velocità impressionante, tra lo stupore del pubblico presente lungo il tratto finale. Anche Chiara pur leggermente affaticata porta a termine la prova con un ennesima vittoria, bissando il successo di domenica scorsa ai nazionali Uisp con questo titolo provinciale.

BOLOGNA - BOLOGNA CROSS - 3a PROVA
3a prova del Bologna Cross con tappa al parco Tintoretto a Bologna. Bella giornata con clima primaverile che favorisce il fondo del terreno consentendo ai partecipanti di non rischiare rovinosi scivoloni. Ci presentiamo con 2 atleti nella categoria cadetti, Luca Pagani e Alice Brighenti. Purtroppo non partecipa alla gara Chiara Manfredini impegnata con la squadra di volley, peccato. Buon numero di atleti al via col nostro Luca subito avanti insieme all'altro Luca, naturalmente Malpighi. Anche Alice parte forte rimanendo con i primi per un centinaio di metri. La gara si snoda su 2 km. e subito a tirare si piazza Malpighi con Luca subito dietro. Alice dopo la partenza forse anche un po troppo veloce retrocede in terza posizione. La corsa procede cosi per tutto il percorso e quando si arriva sul tratto finale Malpighi è davanti, Luca a un paio di metri ma le gambe girano bene e cosi tenta un attacco all'interno per il sorpasso. Malpighi, che comunque non cede, chiude la strada lavorando di gomiti. Pagani tenta ancora di infilarsi all'interno ma con  l'esperienza e la malizia necessaria in questi casi  Malpighi blocca ancora il passaggio al nostro ragazzo. Nonostante avesse le gambe per tentare un sorpasso all'esterno Pagani prova un ultimo tentativo ma ancora una volta viene chiuso e allora negli ultimi metri molla arrivando cosi dietro al pur bravo atleta di Sant'Agata(che corre per il Sacmi Imola) che a onor del vero si è meritato la vittoria per aver condotto la gara dal primo all'ultimo metro. Alice, dopo una prima parte di gara dove è rimasta vicina alle primissime posizioni, termina un po affaticata in quarta posizione con la vittoria della brava Quaglieri.

SASSO MARCONI - CAMPIONATI PROVINCIALI STAFFETTE
Comicia a prendere forma la stagione agonistica su pista e subito un importante appuntamente per le categorie giovanili: i campionati provinciali di staffette. Si corre nel bell'impianto del Centro Sportivo Carbonchi a Sasso Marconi e ci presentiamo con 3 ragazze per correre la 3x1000 categoria cadette. A disputarsi il titolo insieme al Cus Bologna e Francesco Francia ci sono Giorgia Cocchi in prima frazione, Alice Brighenti in seconda e Chiara Manfredini a chiudere. La giornata, nonostante sia il 9 aprile, è caldissima e inoltre si accumula anche un po di ritardo nello svolgersi delle varie prove. La 3x1000 è cosi l'ultima gara in programma e visto che sono 3 squadre femminili e due maschili vengono fatte correre assieme. Sicuramente da tener d'occhio il Cus ma le nostre ragazze non hanno motivo di sentirsi inferiori. Allo sparo prende il comando l'atleta del Cus con Giorgia che si pone subito dietro.Quando inizia l'ultimo giro le posizioni sono pressochè le stesse, anche se Giorgia da l'impressione di avere ancora energie nonostante la sua corsa sia sempre all'apparenza piuttosto sofferta. Nel rettilineo finale si presenta prima la ragazza del Cus Bologna ma Giorgia ha una bellissima reazione e sotto le tribune la sorpassa di gran carriera consegnando ad Alice il testimone in prima posizione. Davvero una bella prova di carattere ma anche di resistenza, ottenendo un parziale di 3'38" che è molto meglio del suo personale. Alice parte con buona lena anche se viene superata dalla ragazza del Cus. Intelligentemente Ali rimane in scia e quando stanno per iniziare gli ultini 200 mt la nostra ragazza ingrana la marcia e supera di gran carriera l'avversaria. Al cambio con Chiara il distacco è notevole. Il parziale di Alice è di 3'25", buono anche se il suo personale è decisamente migliore, ma qua si corre per un titolo e va bene cosi. Chiara dimostra gli enormi progressi compiuti correndo con autorevolezza nonostante il vantaggio, anzi lo incrementa e arriva prima al traguardo con enorme margine col tempo di 10'21"2. Molto buono il parziale di Chiara di 3''17" (personale di 3'33") ma davvero brave tutte e tre le ragazze che hanno corso le proprie frazioni con grande autorevolezza e determinazione. Se il buon giorno si vede dal mattino si preannuncia un interessante attività su pista per i nostri atleti...

SANT'AGATA BOLOGNESE - CAMMINATA TERRE D'ACQUA
Nel corso della 3a Camminata delle Terre d'Acqua disputata a Sant'Agata spazio anche alle categorie giovanili, dove nella categoria cadetti presentiamo Luca Pagani pronto a dar vita all'ennesima sfida con l'atleta di casa Malpighi, anche se stavolta c'è una presenza importante in più, il forte atleta dell'Atletica Frignano Alessandro Giacobazzi. Cadetti e allievi corrono assieme e subito si delineano le forze in gara, con Giacobazzi e il nostro Pagani davanti e Malpighi subito dietro. Sarà questo il trend della gara e cosi sarà l'ordine d'arrivo, con i 3 che precedono anche atleti di categoria superiore. Resta la buona prova del nostro Luca che indubbiamente non può ancora competere con l'atleta del Frignano ma in grado di disputare sempre belle gare alla pri con tutti gli altri atleti della provincia.

COPPARO - MEETING DI PRIMAVERA
Sabato 16 aprile a Copparo per il Meeting di Primavera che introduce alla stagione su pista. Non c'è ancora una grande partecipazione di atleti, noi presentiamo Diana Pasquini sui 60 mt. e Alice Bianchi sugli 80 mt. e nel salto in alto. Nei 60 mt. Diana si cimenta all'aperto dopo aver ottenuto il suo personale indoor con 8"69 e quindi decisa quantomeno a migliorare il suo primato personale outdoor che risale allo scorso anno con 8"89. La preparazione delle ultime settimane non è stata delle migliori un po per qualche malanno e un po per gli impegni con le gare scolastiche. Comunque al via una batteria dove non ci dovrebbero essere troppi problemi per la vittoria anche se una partenza cosi cosi la penalizza e Diana è costretta a rimontare per aggiudicarsi la prova con 8"72, un buon tempo che migliora il suo personale all'aperto e che lascia margini di miglioramento considerando che siamo solo all'inizio della stagione su pista.
Nella categoria cadette fa il suo esordio in gare all'aperto Alice Bianchi sugli 80 mt. Dopo aver ottenuto nei provinciali scolastici un buon 11"04 qua corre in 11"59 strappando una terza posizione. Ampi i margini di miglioramento di questa ragazza che si è avvicinata relativamente da poco all'atletica. Appena finita la gara di velocità subito la chiamata nel salto in alto dove senza un po di riscaldamento adeguato termina la prova con 1 metro e 30 (con la scuola aveva ottenuto 1.37) e con un quarto posto. Comunque come prima gara non è andata male per entrambe, ci sono ancora molte gare in programma e avranno tutto il tempo per migliorare.
Il giorno dopo a Modena si corrono i regionali di staffetta. Le 3 ragazze (che corrono nella categoria cadette) che hanno vinto i provinciali si ripresentano al via anche se stavolta ovviamente la musica cambia. La vittoria va alla forte squadra del Mollificio Modenese con 10'03"02 al termine di una bella lotta con la Pol. Arceto. Le nostre ragazze sono quarte con 10'21"88, più o meno lo stesso tempo ottenuto ai provinciali, anche se le prestazioni individuali sono un po cambiate. Giorgia ad esempio pur cambiando in 6a posizione corre la sua frazione sui 3'30", un ottimo risultato, Alice Brighenti si migliora rispetto la gara precedente correndo sul ritmo di 3'21" e recupera un paio di posizioni mentre Chiara leggermente sottotono rispetto le ultime prove anche per una condotta di gara troppo attendista gira sui 3'27". Cmq brave le nostre atlete, un quarto posto in regione non è certo da buttare anche se forse il podio era alla loro portata.

IMOLA - TROFEO GIOVANILE SACMI AVIS
A Imola si disputa il 2° Trofeo Giovanile SACMI AVIS nel bell'impianto Romeo Galli. Programma articolato in 2 giornate che vede il sabato la giornata principale almeno per quello che riguarda la partecipazione dei nostri atleti. Causa un anticipo sul programma iln ostro Luca Pagani, partecipante ai 1000 mt, arrivato un po trafelato all'ultimo momento è costretto alla partenza senza nemmeno un minimo di riscaldamento. C'è curiosità circa la prova del nostro ragazzo (che corre nella categoria cadetti) che si cimenta per la prima volta su pista dopo un inverno di soddisfazioni nelle varie campestre disputate. Ricordiamo che lo scorso anno fermò il suo personale a 3'10"36 (peraltro nell'unica gara disputata) ma che negli ultimi allenamenti ha dimostrato di valere un tempo sicuramente inferiore. Al via gli avversari più accreditati sono  il forte imolese Simone Bernardi (2'53"7 lo scorso anno) e il solito Luca Malpighi, quest'anno anche lui corre per il Sacmi, con un personale di 3'04"6. Al via subito davanti Bernardi che impone subito un ritmo altissimo alla gara ma ben contenuto dal nostro Luca che gli rimane dietro a pochi passi. Ai 600 metri sempre primo l'imolese ma Luca ha mollato di un centimetro reggendo alla grande il ritmo davvero alto imposto alla gara. Nel penultimo rettilineo la fatica comincia a farsi sentire e Bernardi allunga decisamente. All'ultima curva nonostante sia in debito d'ossigeno Luca ha ancora una reazione che lo porta ad avvicinarsi a Simone che però non cede e termina al primo posto. I tempi sono spettacolari: 2'47"2 per l'imolese e un grandissimo 2'50"6 per Luca che polverizza il suo personale, ma sopratutto dando una dimostrazione di forza e facilità di corsa che lascia spazio a ulteriori miglioramente. Colpisce sopratutto di questo ragazzo oltre "la gamba" anche il cuore, perchè pur consapevole di essere meno forte di Bernardi ha accettato la sfida sul ritmo senza risparmiarsi e 3 secondi tra i due atleti sono veramente pochi. Il fortissimo treno imposto dai due ha portato al personale anche Malpighi, 3° con 2'57". Nemmeno il tempo di smaltire l'emozione per questa gara che sono già alla partenza le cadette, sempre nella medesima prova di 1000 metri. Rivediamo in pista Alice Brighenti e Giorgia Cocchi, mentre da tenere d'occhio per la vittoria ci sono Imane Zouhir e Giorgia Veronesi. Gara impostata dall'atleta di Molinella con Alice a tallonarla. Cosi sarà fino all'ultima curva quando Alice ingrana il turbo, supera di gran carriera Imane e arriva solitaria col tempo di 3'18"3, non lontano dal suo personale dello scorso anno di 3'17"36. Finalmente torniamo a rivedere l'Alice dello scorso anno, dopo un periodo invernale un po incerto a motivo anche del cambio di categoria. Stavolta invece si è rivista l'atleta determinata dello scorso anno eil risultato è stato subito evidente. Grandi margini di miglioramento anche per Alice se continuerà ad allenarsi bene come ha ripreso a fare. Brava anche Giorgia che termina al 6°posto ma migliora nettamente il suo personale di 3'42"3 portandolo a 3'39"3. La serie positiva però continua spostandoci sulla pedana del salto in lungo, dove è impegnata Diana Pasquini. Una trentina di ragazze in gara ma già al primo salto Diana pone un ipoteca sulla vittoria saltando 4 e 23, regalando quasi un piede in battuta. Ovviamente il  risultato è accolto con poco entusiasmo dalla nostra atleta che vorrebbe ogni volta fare il suo personale ma si sa ...non è sempre fattibile la cosa. Al secondo salto addirittura c'è aria pesissima, la misura è di 4.08 (anche se onestamente l'impressione era che il salto fosse simile al precedente...) e finalmente all'ultimo salto azzeccando una buona pedana atterra a 4,42, vicina di 5 cm al suo personale. Moderata soddisfazione com'è tipico della nostra ragazza anche per la mancanza di stimoli da parte delle altre atlete (la seconda atterra a 3,73).Comunque un ennesima vittoria per Diana che si sta decisamente abituando..troppo bene !! Per ultima vediamo in gara Alice Bortolani, che da poco ha ripreso ad allenarsi su quella che era stata un po la sua specialità iniziale, la marcia. 8 atlete al via sulla distanza di 2 km. e la nostra ragazza, col suo stile pulito e regolare, conquista un ottimo terzo posto col tempo di 13'16"2. Davvero brava e degna conclusione di una giornata che ha visto 4 nostri atleti sul podio. La domenica si corre la mattina e l'unica nostra rappresentante è Diana che correrà i 60 mt. Il solito disguido fa si che non risulti iscritta, tanto che le si  deve trovare un posto in una batteria dove c'è una corsia libera. Diana vince la sua batteria senza problemi, anzi, purtroppo senza essere minimamente impegnata e conclude con 8"6, che è comunque il suo primato personale (anche se il cronometraggio non è elettrico). Non le basta per vincere perchè nella batteria più veloce l'atleta di Molinella Colotti corre in 8"4. Sarà cosi secondo posto per Diana che ovviamente avrebbe potuto quantomento battersi direttamente per la vittoria se fosse capitata nella batteria più veloce. Termina comunque con ottimi risultati la 2 giorni imolesi con 2 vittorie, 2 secondi posti e un terzo.

BOLOGNA - TROFEO DELLA LIBERAZIONE
Tradizionale appuntamento primaverile al Bauman di Bologna per il X Trofeo della Liberazione, quest'anno posticipato per via della concomitanza del 25 aprile con il lunedi di Pasqua. Giornata di sole e caldo estivo (siamo al 22 di maggio), ma numerosa come di consueto la partecipazione degli atleti, dai più piccoli ai più grandicelli. Anche noi come Atletica Calderara schieriamo un discreto numeri di partecipanti, e anche nelle categorie dei più piccoli otteniamo risultati molto soddisfacenti.  Ad esempio bravo Pietro Averto nella prova dei 50 mt categoria pulcini, 6° col tempo di 9"1. Nella prova del salto in lungo invece conquista la terza piazza sul podio con la misura di 2,97. Nella corrispettiva categoria femminile nei 50 mt. Alessandra Negro è quarta a pochi cm. dal podio, che non gli sfugge invece nel lancio del vortex vincendo la prova con un lancio di oltre 20 metri. Nel salto in lungo Hasia Russo è 5a con la misura di 2,66. Nelle categorie più grandi non si può non riconoscere a Diana Pasquini la menzione di protagonista della giornata. Presente nelle due gare a lei più congeniali (60 mt. e salto in lungo) Diana inizia la giornata vincendo la sua serie di 60 mt (dopo che le stesse serie erano state rifatte con le ragazze già pronte per la partenza, per via della disparità con cui erano state suddivise nelle varie serie le atlete accreditate con i migliori tempi) acciuffando poprio sul traguardo l'atleta dell'Endas Cesena Chiara Scala. A motivo di una partenza non propriamente impeccabile Diana è costretta a una volata di rincorsa che termina appunto con il primo posto strappato proprio agli ultimi centimetri. Eccellente il tempo: 8"41 che polverizza il suo personale (8"6 manuale, 8"69 elettronico) e che lascia sperare a ulteriori margini di miglioramento curando in maniera particolare l'uscit dai blocchi e lo sprint vero e proprio nei primi metri. Appena il tempo di prendere fiato e già ci sono i salti di prova per il salto in lungo. Stranamente rispetto alle volte precedenti non ci sono inghippi nella rincorsa e nella battuta e infatti al primo salto Diana azzecca una pedana perfetta che da subito il risultato: 4,52 primato personale e primo posto assicurato. Dopo un secondo salto un po svogliato al terzo tentativo, fatto con più determinazione, è ancora record personale: 4,56! Un miglioramento di 9 cm rispetto il suo precedente primato e anche qui si attendono ulteriori margini di miglioramento. Tra le ragazze un bel podio lo conquista anche Anna Maria Gaetano nel lancio del vortex Nonostante non ami particolarmente questa specialità Anna Maria è seconda con un lancio di oltre 37 metri.. Nella categoria superiore, cioè le cadette, piazziamo 2 ragazze sul podio nei 300 mt: Chiara Manfredini vince la prova (per lei inconsueta) col tempo di 44"1 ma altrettando bene si comporta Alice Brighenti, anche lei nelle inedite vesti di velocista con 45"2. Giorgia Cocchi è 5a co ltempo di 46"5. Alice conquista anche un quarto posto nel salto in alto (1,30) davanti all'altra Alice (Bianchi) sempre a 1,30. La Bianchi ottiene il suo personale negli 80 mt. giungendo 7a con 11 secondi netti. Per concludere parliamo di Luca Pagani, impegnato stavolta nelle dura prova dei 2000 metri. Bella gara con l'atleta faentino Youssef Bouasria che conduce praticamente tutta la gara per venire superato da Luca all'inizio dell'ultima curva. Quando sembra che la vittoria sia oramai sicura Luca accusa il cambio di ritmo mentre Youssef tutt'altro ke rassegnato ritrova vigore e spinta e riesce a superare Luca a un paio di metri dal traguardo. Buono il tempo dei due ragazzi, per Luca un 6'23" di buona fattura. Una giornata davvero positiva per i nostri colori che concludendo possiamo riassumere cosi:
VITTORIE :  Diana Pasquini (60 m / salto in lungo) Chiara Manfredini (300 mt) Alessandra Negro (vortex)
SECONDI  ;  Luca Pagani (2000 mt) Anna Maria Gaetano (vortex)
TERZI      :  Alice Brighenti (300 mt) Pietro Averto (lungo)

BOLOGNA - CORRI SOTTO LE STELLE
Ritorno delle gare in notturna a Bologna e ritorno al Bauman dopo solo 2 giorni dal meeting della domenica precedente. La manifestazione, organizzata da Melito Sport e denominata Corri sotto le stelle prevede prove di mezzofondo e fondo. Partecipano anche per le categorie giovanili (cadetti) i nostri Luca Pagani, Alice Brighenti, Chiara Manfredini e Giorgia Cocchi. Serata piuttosto calda e il prim oa scendere in pista è Luca che torna a cimentarsi sui 1000 metri dopo il bel 2000 di domenica. Sono solo 5 i partecipanti ma tutti sono di livello piuttosto buono, con l'atleta del Frignano Giacobazzi come punta di diamante. Obiettivo di Luca quello distare il più possibile incollato all'atleta di Pavullo. Alla partenza invece rimane imbottigliato e deve subito prodursi in uno scatto in curva per recuperare le posizioni e posizionarsi al secondo posto. Giacobazzi ovviamente detta il ritmo ma il nostro ragazzo gli rimane in scia, questo fino all'ultimo giro quando il distacco diventa evidente ma comunque ben contenuto da Pagani che diversamente dalle ultime prove non si scompone eccessivamente e termina in buona spinta al secondo posto col tempo di 2'54"81, mentre per Giacobazzi il crono si ferma a 2'50"75. Per la categoria femminile 9 ragazze in partenza con una favorita indiscussa: la pesarese Eleonora Vandi, detentrice da pochi giorni del primato nazionale cadette col tempo di 2'49". C'è curiosita di vedere sfidarsi le nostre Alice e Chiara e Giorgia Cocchi che punta a migliorare il suo personale. Gara come prevedibile subito nelle manidella pesarese con le nostre ragazze imbottigliate un po nelle retrovie. Dopo un primo giro dove ne Alice ne Chiara riescono a dare un cambio di marcia, con l'inizio dell'ultimo giro finalmente Alice parte all'attacco, non già verso la Vandi facile vincitrice (tempo di per se ottimo visto la corsa in solitudine: 2'56"58)  ma verso Monica Venturelli, che è avanti al secondo posto. Il distacco però è notevole e pur recuperando Alice non riesce a raggiungerla giungendo al 3°posto ma migliorando sorprendentemente il suo primato personale di ben 6 secondi: 3'11"76, finalmente un tempo di eccellente fattura che riporta la nostra ragazza a valori di eccellenza. Ma anche Chiara (quarta) fa il tempone polverizzando il suo personale portandolo a 3'14"94. Giorgia conclude in ultima posizione ma anche per lei la soddisfazione del primato personale: 3'30"51. Una bella prova quindi di tutti i nostri atleti, alla luce anche del fatto che avevano corso solo 2 giorni prima.

CASTELFRANCO EMILIA - MEETING GIOVANILE
A Castelfranco Emilia una mattinata dedicata principalmente ai settori giovanili dove ci presentiamo con....una sola atleta, Diana Pasquini, che si cimenterà nelle sue oramai classiche specialità, salto in lungo e 60 mt. E' una bella giornata di Giugno, fresca a motivo dei temporali del giorno prima, vento praticamente inesistente, insomma una giornata ideale per gareggiare. La pedana del salto in lungo non evoca ricordi piacevoli alla nostra ragazza in quanto l'anno scorso ottenne in questo impianto forse uno dei suoi peggiori risultati. E l'inizio non sembra dei più favorevoli, in quanto il primo salto è completamente sbagliato, addirittura con stacco di sinistro e misura di 4 e 15. Tra un salto e l'altro si cerca di trovare un rimedio provando qualche rincorsa sul lato opposto e il secondo salto è addirittura nullo. Da notare che questa è una delle poche gare di lungo dove diverse ragazze saltano a livelli quantomeno decenti, e dopo 2 salti Diana si trova in terza posizione. Per l'ultimo tentativo si punta decisamente al salto in sicurezza per agguantare quantomeno la vittoria, e conoscendo la determinazione della ragazza, non ci sono dubbi in merito. Rincorsa decisa, stacco in sicurezza (15 cm regalati) e atterraggio a 4,40, misura peraltro eccellente e sicuramente in linea col suo personale. Vittoria assicurata e per la misura ci saranno altre occasioni. Dopo un ora Diana è pronta a partire nella prima batteria dei 60 mt. Solo 3 atlete nella sua serie, livello non certamente eccelso e infatti dopo una partenza abbastanza buona la nostra atleta guadagna subito un consistente vantaggio e senza problemi arriva prima al traguardo, tempo di 8"68 che non è male considerato l'assenza di avversarie in grado di impensierirla. Una mattinata comunque proficua che permette a Diana di collezionare altre 2 vittorie con tempi e misure di qualità, anche se sappiamo che la nostra ragazza ogni volta vorrebbe fare il personale....

BOLOGNA - CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI

Al Campo Bauman di Bologna 2 giorni dedicati ai Campionati Provinciali Giovanili. Non una grande partecipazione di atleti a dire il vero (anche per la concomitanza di alcune manifestazioni tipo i campionati italiani uisp o altre gare in provincia) ma comunque gare interessanti e anche buoni risultati. Come società schieriamo le nostre solite ragazze (e Luca) con la prospettiva di far nostri un po di titoli provinciali ma purtroppo durante la prima giornata non riusciamo a centrare nemmeno una vittoria, un evento davvero "storico". Questo non significa che le nostre ragazze non si siano comunque comportate più che bene, anche perchè abbiamo sfiorato il primo posto in diverse gare e ottenuto comunque diversi piazzamenti. Resta magari il rammarico di alcune gare che potevano essere alla portata di alcune nostre atlete ma che per diversi motivi non sono state disputate, comunque resta di buono l'impegno e di certo anche i risultati. Ad esempio negli 80 metri cadette rivediamo in pista Alice Bianchi. Nella serie migliore Alice ha un ottima partenza e un'eccellente progressione fino ai 60 metri, ma purtroppo qua paga lo scotto degli allenamenti non propriamente fatti con la giusta motivazione e gli ultimi 20 metri sono in effetti molto faticosi e le costano la rimonta dell'atleta del Cus Bologna Elisa Bazzani che va a vincere in 11"2 davanti ad Alice che chiude in 11"4. Poco prima si erano esibite nella insolita distanza dei 300 metri ad ostacoli Alice Brighenti (che peccato non aver fatto i 1000....) e Giorgia Cocchi. 4 atlete al vie, le nostre si arrangiano un po alla meglio nella tecnica del passaggio dell'ostacolo e cosi Alice conquista un secondo posto dietro la cussina Giulia Raiano mentre brava Giorgia che strappa il podio con un buon finale. Con un po di anticipo partono le seire dei 60 metri ragazze, dove abbiamo Diana Pasquini e Elisa Cattabriga. Serie migliore per Diana che dovrà vedersela con le 2 cussine anche perchè all'ultimo momento non si presenta una delle favorite, Maria Colotti. Buona la reazione allo sparo di Diana che si mantiene in linea con le altre almeno fino ai 30/35 metri ma poi inaspettatamente non c'è il solito cambio di marcia, la corsa si è leggermente appesantita e le cosi Dovesi e Borella le sono scappate davanti. Tempo di 8"5 per la vincitrice, 8"7 per la Borella e Diana. Naturalmente possiamo immaginarci come l'ha presa la nostra ragazza...per dirla con una parola..malissimo!! Purtroppo non sempre le gare vanno come uno desidererebbe, non sempre si fanno i primati personali e sopratutto non sempre si vince, col tempo e con l'esperienza si imparerarano anche queste cose. Un brava va anche a Elisa Cattabriha che corre una bella batteria giungendo seconda col suo personale di 9"3. La ragazza è un 1999 quindi davvero ampi i suoi margini di miglioramento. Finisce cosi la prima giornata che come detto non registra vittoirie per la nostra società ma una bella serie di piazzamenti. La seconda giornata si svolge al mattino e fa decisamente più caldo di ieri. E si inizia bene perchè nel lancio del peso ragazze (2 kg) ecco arrivare la prima vittoria: Anna Maria Gaetano grazie a un secondo lancio a 10 metri e 40 supera la ragazza dell'Acquadela Beatrice Dovesi che conduceva con 10 e 31. Anna Maria ottiene cosi anche il suo personale anche se l'emotività stava per costarle cara, a fronte di un primo lancio di poco superiore agli 8 metri, lei che in allenamento con il peso da 3 kg supera abbondantemente i 9 metri. Poi finalmente una volta tranquillizzata  ha azzeccato un paio di bei lanci col secondo appunto che le frutta il titolo provinciale. Alla partenza dei 2000 metri abbiamo il nostro Luca Pagani (purtroppo ecco un altro titolo che poteva essere nostro se ieri fosse stato presente nei 1000mt..) 4 atleti al via, per 3 giri Luca sta alle spalle dell'atleta della FF. Francia Pietro De Santis poi a uno e mezzo dalla fine passa davanti decisamente concludendo in solitudine col tempo di 6'32"3, non male considerando l'ultima parte in completa solitudine. Nel frattempo prende il via il salto in lungo ragazze, in pedana Diana, Elisa e Alice Bortolani. Primo salto per Diana che stranamente non fa una buona chiusura e addirittura mette indietro la mano. Nonostante tutto la misura è buona: 4.36. Anche Elisa azzecca una buona pedana e una buona chiusura e ottiene 3.87, primato personale. Nel secondo turno di salti Diana si migliora a 4.43 che sarà la misura che le permetterà di vincere la gara. Elisa ottiene un buon 7° posto mentre un po al di sotto delle aspettative Alice Bortolani che chiude al tredicesimo posto con 3 e 31, misura molto inferiore rispetto quelle ottenute negli ultimi allenamenti. Mentre si salta partono i 300 metri cadette, sui blocchi Chiara Manfredini e Alice Brighenti (che peccato non aver fatto i 2000...). Resta un po sui blocchi Chiara, anche Alice non è troppo reattiva. Alla curva Chiara pur senza dare l'idea di un cambio di velocità consistente prende un leggero vantaggio che incrementerà nel rettilineo e che porterà fino al traguardo. Bella vittoria e primato personale con 43"7, personale anche per Alice che con 45"1 si guadagna il terzo posto. Per finire un ultima medaglia, quella di bronzo che ottiene Diana Pasquini nel lancio del vortex con la misura di 37 e 70. Bene anche Anna Maria Gaetano quarta con 36,31. In conclusione una seconda giornata che riscatta decisamente quella di ieri e che al termine della manifestazione fa registrare 4 titoli vinti, 2 secondi posti e 4 terzi posti.

FERRARA - CAMPIONATI NAZIONALI UISP

Campionati Italiani UISP, che si disputano il 13 giugno a Ferrara. La nostra ragazza si presenta ai blocchi di partenza dopo aver vinto in mattinata a Bologna il titolo Provinciale Fidal nei 300 mt. con l'eccellente tempo di 43"7. Stessa distanza anche nel pomeriggio e ancora una volta dimostra un ottima sintonia con questa distanza andando a vincere il suo secondo titolo nazionale UISP (il primo lo aveva ottenuto a marzo nella prova campestre sempre a Ferrara). Il tempo di 44"11 è superiore al suo personale stabilito poche ore prima ma visto il tour de force della ragazza è comunque un ottimo tempo e sopratutto una bella vittoria al trermine di una giornata davvero speciale per la nostra Chiara.

SASSO MARCONI - TROFEO CARBONCHI
Alcune prove giovanili nell'ambito del Trofeo Carbonchi che si disputa a Sasso Marconi dove si impegnano 4 nostri ragazzi. Sicuramente la prova più bella è disputata da Luca Pagani nella sua specialità più congeniale, i 1000 metri. La gara è piuttosto tirata con 3 atleti che si contendono la vittoria, il nostro Luca, il faentino Bouasira e il pratese Spighi. Sarà proprio Luca a spuntarla non ricadendo in alcuni errori che gli sono costati qualche vittoria nel passato davanti a Spighi col tempo di 2'53"33 che rappresenta ilsuo secondo miglior risultato. Bella gara e bella vittoria di personalità del nostro ragazzo che come sempre non si risparmia quando c'è da...sputare sangue. La seconda vittoria della serata arriva nei 60 metri piani ragazze, dove la nostra Diana Pasquini vince senza troppi problemi una gara che non presentava atlete di primissimo piano. Tempo di 6"72 sufficiente appunto per vincere la prova. Un secondo posto arriva nel lancio del peso categorie ragazze, dove Anna Maria Gaetano, con la misura di 9,58 resta dietro a Maite Vannucci dell Atletica Molinella che lancia a 10,72. Ancora una volta purtroppo la nostra ragazza paga l'emotività non riuscendo a esprimere appieno la sua potenzialità ben superiore alla misura ottenuta. Comunque Anna si mantiene sempre tra le prime lanciatrici e questo fa ben sperare per le prossime gare. Nella stessa gara del pesp ci prova anche Diana che otiene la quarta piazza con un lancio di poco superiore ai 9 metri, ovviamente tutto improvvisato. Stesso piazzamaneto nella gara dei 1000 metri cadette ottiene Chiara Manfredini, che dopo le ultime escursioni sui 300 mt ha forse un po trascurato la prova più lunga. Ai primi due posti ci sono due atlete di Prato con tempi sotto i 3 minuti e 10, 3a la padovana Marchesini e poi Chiara col tempo di 3'16"23 che è comunque la sua seconda prestazione personale. Termina qua la prima parte della stagione per quanto riguarda l'attività giovanile che riprenderà a Settembre con l'importante impegno dei campionati regionali.

CARPI - CAMPIONATI REGIONALI PROVE MULTIPLE
Ultimo impegno per quel che riguarda il settore giovanile con appuntamento a Carpi per il Campionato Regionale Giovanile di prove multiple. A motivo di questo impegno la nostra Diana Pasquini prolunga il suo impegno negli allenamenti (finite le scuole purtroppo per quasi tutti finiscono anche gli allenamenti) e seppur con una forma non più al top si presenta determinata a questo importante appuntamento, che la vedrà impegnata in un tetrathlon, 4 discipline di cui 2 a lei congeniali (60 metri e lungo) più il vortex e i 600 mt. Ai blocchi di partenza della prima gara, i 60 mt, sono ben 28 le atlete, suddivise in 4 serie dove nella prima sono raggruppate le migliori, come appunto Diana, la Colotti e la piacentina Schiavi. Lo starter forse indugia un po troppo sul pronti e la più penalizzata è proprio Diana che parte con abbondante ritardo rispetto alle altre. Nonostante il tentativo di rimonta è seconda dietro la Schiavi, col tempo di 8"81, che fruttano 695 punti. La prova successiva è il vortex, dove ai provinciali Diama ha conquistato un bronzo con un lancio di oltre 36 metri. E qui infatti si comporta in maniera eccellente,azzeccando un ultimo lancio di mt. 34,44 che la pone al secondo posto dietro una delle favorite per il titolo, Laura Brivio, dell' Atl. Azzurra di Parma. I punti che mette in conto sono 702, 32 in meno della vincitrice ma che dopo 2 prove si pone in testa alla classifica con 1397 punti, seguita dalla Colotti con 1377 e dalla Brivio con 1353. Si va alla terza prova, il salto in lungo. Purtroppo come spesso le succede quando non si trova a suo agio con la pedana anche le cose più facili sembranon non avere soluzione, cosi dopo i primi 2 turni di salto Diana naviga in 6a poszione con la misura di 3,75. Ma sempre come spesso le succede ecco che all'ultimo salto c'è la reazione d'orgoglio e la misura è perlomeno decente: 4,14 che le frutta un terzo posto anche se a ugual misura della Schiavi. 659 punti per entrambe con la classifica che prima dell'ultima prova vede Diana al primo posto con 2056 punti, seconda la Colotti con 2002  terza Brivio con 1970. saranno cosi i 600 metri a decidere la classifica finale. La gara è veramente sfiancante per tutte le atlete, anche se la vittoria di Lucia Gambarelli fa registrare anche un ottimo tempo di 1'49"73. Si batte bene la Brivio che cerca di recuperare gli 86 punti di svantaggio ma nè il 4°posto ne il tempo di 1'54"06 le permettono di superare Diana che resiste fino in fondo terminando all'undicesimo posto ma col tempo di 1'57"54 che le permette di mantenere il vantaggio sulla parmense. La classifica finale vede cosi prima Diana con 2678 punti, seconda Brivio con 2659 e terza Gambarelli con 6512. Una bella vittoria per la nostra ragazza che era la prima volta che si cimentava nelle prove multiple e che lascia sperare di avere belle soddisfazioni anche in questa disciplina.

BOLOGNA - 5000 DEL PARCO NORD
Finite le ferie estive, notoriamente portatrici di "ruggine" nella gambe di chi si allontana un po dagli allenamenti, alcuni nostri atleti si mettono subito alla prova partecipando alla gara giovanile inerente alla gara denominata 5000 del Parco Nord. Non tanti gli atleti partecipanti, cosi allievi/e e cadetti/e vengono fatti correre insieme. 3 sono i rappresentanti della nostra società, Luca Pagani, Alice Brighenti e Chiara Manfredini. Luca si ritrova a fianco il solito Luca Malpighi e saranno loro che si daranno battaglia con Luca, che nonostante l'inattività estiva dimostra di avere una buona tenuta e la spunta sul rivale per solo 2 secondi. Un'altra che dimostra di avere buona gamba è Alice che si impona con buona determinazione nella prova cadette davanti a Chiara. Come primo test dopo le vacanze c'è da rimanere soddisfatti, le ragazze ( e il ragazzo...) sono apparsi in buona forma pronti per ripartire e disputare una buona seconda parte di stagione.

BUSSETO, MEETING REGIONALE
Si ritorna all'attività su pista giovanile dopo la pausa estiva, a Busseto l'11 settembre si disputa una riunione regionale. Nonostante la ripresa degli allenamenti c'è ancora molta "ruggine" nelle gambe dei nostri ragazzi, ma comunque ci presentiamo col solito gruppetto di ragazze, pur con il forfait di Alice Brighenti all'ultimo momento per problemi fisici, con l'aggiunta dell'unico rappresentate maschile..Luca ovviamente. Diana Pasquini si cimenta nelle sue due gare congeniali, cioè i 60 mt e il salto in lungo. I tempi fatti in allenamento sono stati di per se indicativi circa la forma della ragazza, e infatti, nei 60,  nonostante una partenza molta buona, nel finale accusa la stanchezza, le gambe non girano a dovere e sul traguardo è un terzo posto col tempo di 8"9. Molto meglio vanno le cose sulla pedana del salto in lungo, dove, seppur con una nuova rincorsa provata nei pochi allenamenti fatti, Diana piazza un buon 4 e 34, con qualche centimetro di regalo in battuta, che le vale la vittoria. Non male in vista dei prossimi campionati regionali in programma tra due settimane, dove con l'allenamento si potrà sicuramente migliorare. Anche Anna Maria Gaetano doppia l'impegno. Nel peso con un lancio di 9 e 95 conquista un buon 3° posto, piazzamento che ripete nel lancio del Vortex con la misura di 35 e 43. Anche per Anna ampi margini di miglioramentosopratutto nel peso, dove in allenamento lancia molto più lontano con il peso di 1 kg in più. Rivediamo in pista anche Chiara Manfredini, "reduce" da uno stage regionale dove è stata forse un po troppo...torchiata. Al via nei 300 mt. è solo terza al traguardo col tempo di 45"5, ben lontano dal suo personale. Probabilmente il lavoro estivo ha un po imballato la ragazza che non è riuscita e mantenere il ritmo necessario per correre questa difficile distanza. Dietro a Chiara troviamo Giorgia Cocchi, non al meglio della forma che conclude col tempo di 50 secondi netti. Per concludere si va con i 1000 metri cadetti, solo 4 atleti al via e lotta per il primo posto che si si restringe tra il nostro Luca Pagani e l'atleta della Corradini, Attardo Federico. Anche Luca risente della pausa estiva, ma nonostante non sia al meglio della forma decide di prendere l'iniziativa nel condurre la gara, cosa da non fare quando non si è al meglio della condizione. Infatti nell'ultimo giro viene superato da Attardo che va a vincere col tempo di  2'54"1 con Luca cha termina con 2'57"1. Insomma come prima uscita dopo la pausa i nostri non si sono comportati male, ci sono ora due settimane poer preparare i Campionati Regionali dove sicuramente tutti daranno il meglio delle loro possibilità. 3 giorni dopo, impegnata in un meeting giovanile a Faenza, Chiara Manfredini si aggiudica la prova dei 300 mt. col tempo di 45"08

BOLOGNA - CAMPIONATI REGIONALI
Prima giornata dei campionati regionali a Bologna. In una caldo pomeriggio di meta settembre molti atleti delle categorie giovanili si disputano il titolo in una delle ultime gare della stagione su pista. La prima nostra atleta a scendere in pista, in questo caso in pedana, è Anna Maria Gaetano nel lancio del peso. Al termine dei 3 turni di lancio la nostra ragazza con la misura di 9 e 80 conquista il podio con un buon terzo posto. Forse un po fuori portata le prime due anche se da Anna ci si aspetta sempre qualcosina in piu rispetto alle misura che ottiene in gara proprio perchè negli allenamenti le sue misure sono nettamente migliori. Comunque brava Anna che si mantiene sempre tra le migliori a livello regionale. Al via nei 300 mt cadette presentiamo nella serie migliore Chiara Manfredini che purtroppo pesca la prima corsia, non il massimo sopratutto per lei che è più abile a sfruttare il rettilineo. Partenza da dimenticare, e anche la prima parte di gara non è corsa come si dovrebbe correre un 300 mt..cioè velocemente. Alla curva è nettamente indietro poi all'uscita ha una buona reazione e alla fime guadagna una 5a posizione col tempo di 44"91. Chiara non è sembrata in effetti molto brillante, probabilmente risente ancora del lavoro estivo e dei pochi allenamenti in pista, comunque anche per lei una conferma tra le migliori trecentiste della regione, anche se lontana dal suo record personale stabilito proprio qui al Bauman. Nella gara successiva, 1000 metri cadette, un forte gruppetto di atlete si schiera per puntare al titolo regionale. La nostra Alice Brighenti è certamente esclusa dalla lotta per il primo posto ma ci si aspetta una gara tra le prime e una buona prestazione cronometrica. In partenza Alice riesce a rimanere tra le prime ma poi stranamente viene risucchiata nelle posizioni centrali, non riuscendo a farsi largo quando le sgomitate cominciano a farsi sentire. Cosi dopo i primi 200 mt si trova in una posizione dove è costretta a rimontare sul gruppetto di testa con gran dispendio di energie, sconfinando spesso anke a correre all'esterno della corsia. Alla campana le posizioni sono immutate, davanti è gran lotta tra le favorite, Alice cerca direcupeare qualche posizione nel finale e terminerà al 7° posto col tempo di 3'17"05, mentre a sorpresa vince la gara Sara Dall'Aglio che supera nel finale la favorita Quaglieri. Una gara certamente non corsa al meglio tatticamente dalla nostra ragazza, che ancora non è alla pari con le atlete di testa x quanto riguarda malizia e agonismo, ma che comunque servirà ad Alice come esperienza per le gare a venire. L'ultimo nostro rappresentante a schierarsi al via è Luca Pagani, nella seconda serie dei 1000 mt. cadetti. Sono schierati tutti i migliori atleti della regione e il pronostico è davvero incerto. La gara è subita tirata, con l'atleta della Fratellanza Modena Uccellari a tirare con un gran ritmo. Luca cerca di rimanere attaccato al gruppo che transita ai 400 mt col tempo di 1'06"6. A 300 mt. dall'arrivo si giocano la vittoria Giacobazzi, Mengozzi, Bernardi e Bouih. E sarà l'imolese Mengozzi, a fronte di un ultimo 200 mt corso in 29 secondi, ad aggiudicarsi il titolo col primato personale di 2'43"00. Sul podio vanno anche Giacomazzi e Bouhi, anche loro sotto i 2 minuti e 45 secondi. Luca, che ha cercato di tenere il ritmo dei primi, accusa la stanchezza verso i 200 mt finali ma nel rettilineo ha una buona reazione acciuffando il 7°posto e migliorando il suo primato personale, portandolo a 2'50"25. Davvero una bella prova del nostro ragazzo che finchè ha potuto ha retto il ritmo dei migliori ma che comunque ha dimostrato di essere sicuramente in grado di competere anche a livello cronometrico con il meglio della regione.
Per la seconda giornata dei regionali ragazzi/cadetti  il pomeriggio è ancora più caldo rispetto ieri. Nonostante ciò quasi tutte le gare presentano un gran numero di iscritti. La prima a scendere in pista tra le nostre ragazze è Alice Bianchi negli 80 mt. cadette. Nelle precedenti batterie disputate (Alice corre in terza batteria) i giochi sono già fatti, perchè erano impegnate le migliori. La nostra ragazza dopo una buona partenza fino ai 60 mt. era in linea con le prime, per poi cedere vistosamente gli ultimi 20 mt. Il suo tempo sarà di 11"60, migliorabile se la ragazza fosse un po più disposta a "faticare" durante gli allenamenti. Diana Pasquini è iscritta nel salto in lungo e nei 60 mt, ma visto l'elevato numero di partecipanti nella prova di salto (un ottantina le iscritte !!!) i tempi si dilatano anche perchè la prova viene divisa in due gruppi e inspiegabilmente il primo gruppo, formato dalle atleti meno forti, viene fatto gareggiare pe primo. Cosicchè, all'inzio delle prove delsecondo gruppo, diverse atlete devono abbandonare la pedana per disputare la prova dei 60. L'altra sorpresa arriva dalla composizione delle batterie, dove Diana, pur vantando il 5° tempo di iscrizione, viene messa in 2a batteria. Non che la cosa oggi sia stata determinante, in quanto la ragazza ha sicuramente perso la brillantezza che aveva prima delle vacanze, però ogni volta al Bauman succedono questi inghippi...Sta di fatto che nella prima batteria la vittoria va a Sofia Rinaldi dell' Atl. Castelnovo Monti col tempo di 8"33. Diana dorme sui blocchi, non ha un uscita molto felice e senza la resistenza finale è solo 5a in batteria col tempo di 9 secondi netti. Finita la prova tutte le ragazze partecipanti alla prova di velocità tornano in pedana per disputare la loro prova di salto. Il primo di Diana è un mezzo disastro. Forse ancora appesantita dai 60 mt. non prende l'accellerazione necessaria, sbanda addirittura un po e atterra a un modesto 4 e 10, che la pone al 3° posto al termine del primo turno di salto.Vanno meglio le cose nel secondo salto, rincorsa molto piu veloce, una pedana soddisfacente e atterraggio a 4 e 30, misura già più accettabile che la pone al primo posto. Nell'ultimo salto la ragazza tira fuori l'orgoglio, bella rincorsa, stacco eccellente e salto che termina a 4,54 a soli 2 cm dal suo personale. E meno male che si è migliorata perchè anche altre due ragazze fanno il loro personale , la seconda con un 4 e 37 che le avrebbe soffiato la vittoria. Titolo regionale dunque per Diana che affianca il titolo conquistato nell'epthathlon a giugno e sicura convocazione per il prossimo trofeo delle provincie. Chiara Manfredini si presenta al via nei 2000 metri. Bis di Sara Dall'Aglio dopo la vittoria sui 1000 mt. di ieri che vince col tempo di 6'57"12, primato personale dopo una gara corosa con grande regolarità. Chiara chiude al 7°posto in 7'25"88. Anche Luca Pagani si presenta nei 2000 mt. dove anche oggi è schierato il meglio dela regione. La gara è tattica cosi il nostro ragazzo prende la testa e va a condurre la gara,accumulando anche un discreto vantaggio. Dietro non si scompongono piu di tanto, Luca incrementa addirittura il gap e dopo i lsecondo giro inizia a rallentare per aspettare il gruppo, che puntualmente si scatena nella parte finale con gran battaglia tra Giacobazzi e Bernardi, con la vittoria dell'atleta della Pavullelse in 6'14"44. Luca termina la prova in undicesima posizione col tempo di 6'38"27, non lontano dal suo personale. Di più non poteva certo fare, se non magari continuare a condurre la gara finchè era ancora in forze, ma comunque ha lasciato alle spalle atleti forti come Malpighi e Bouasira. Terminano cosi i regionali che ci vedono 2 volte sul podio, con Diana vincitrice nel lungo e con Anna Maria terza nel peso. Ottima la prova di Pagani nei 1000 mentre da "rivedere" le altre ragazze, che comunque si sono fatte onore battendosi al meglio delle proprie possibilità.

CATTOLICA - TROFEO DELLE PROVINCIE
A conclusione della stagione su pista si disputa a Cattolica il Trofeo delle Provincie, manifestazione giovanile che vede selezionati i migliori atleti delle province dell'Emilia Romagna. Anche quest'anno la nostra società è rappresentata da 2 atlete, Diana Pasquini per il salto in lungo e Chiara Manfredini per 1 300 mt. Per quanto riguarda Diana, dopo l'ultima gara disputata ai Campionati Regionali, ci sono state due settimane di allenamento piuttosto intenso ed effettivamente la nostra ragazza sembra aver recuperato la forma che aveva prima dell'estate. Chiara invece si cimenta anche in qualche campestre (2a nella recente campestre a Sant'Agata) ma qua sarà schierata alla partenza dei 300 metri. Nella pedana del salto in lungo bel primo salto della parmense Orsatti che piazza subito un buon 4,40. Diana compie un primo salto come spesso le succede non tecnicamente ineccepibile e atterra a 4,24. Al secondo turno si migliora ulteriormente l'Orsatti che porta la misura a 4 e 51, con Diana che risponde migliorandosi a 4,35 ma rimanendo al secondo posto. Al 3° e decisivo salto come sempre esce l'orgoglio e l'agonismo della nostra ragazza. Rincorsa decisa, stacco perentorio anche se non perfetto sulla battuta, ottima la chiusura e la parabola termina a 4,62, primato personale e vittoria della prova. Come lo scorso anno anche questa volta Diana sale sul gradino piu alto del podio ma stavolta con la soddisfazione del primato personale ottenuto proprio all'ultima gara, segno appunto di una forma ritrovato purtroppo un po tardi, anche se le indoor sono dietro la porta.... Nei 300 mt. a Chiara tocca ancora una volta la prima corsia, piuttosto penalizzante per lei che riesce a esprimersi meglio più sul rettilineo che su un raggio di curvatura cosi stretto. Comunque questa volta Chiara parte finalmente da...trecentista  anche se la parmense Branchi è irraggiungibile. La nostra ragazza però riesce a esprimere una bella corsa che la porta in bella spinta a guadagnarsi un eccellente secondo posto con un tempo interessante di 44"22. Brave le nostre ragazze quindi che con i loro punteggi hanno contribuito a portare alla vittoria la provincia di Bologna.

S.GIOVANNI PERSICETO - BOLOGNA CROSS - 4a PROVA
Appena terminata la stagione su pista e si riparte con le campestri. Si riprende con le prove di Bologna Cross dopo la pausa estiva con la 4a prova, con tappa a San Giovanni in una tiepida giornata autunnale. Il percorso è quello classico che si disputa nel Centro Sportivo su un terreno in buone condizioni nonostante la pioggia dei giorni precedenti. Numerosa la partecipazione degli atleti nelle varie categorie, compresa anche quella di Diana Pasquini che, seppure senza troppo entusiasmo, si schiera alla partenza della prova di 1200 mt nella categoria ragazze. Ovviamente la preparazione della ragazza è mirata sul salto in lungo e velocità, e queste campestri vengono prese più che altro come allenamento. In effetti Diana non si spreca troppo nel primo giro, con un andatura proprio..da allenamento..un po meglio nei 2 giri successivi e volatona finale sul rettilineo che le fa guadagnare qualche posizione giungendo nona. Nella categoria cadetti invece presentiamo  2 atlete, Chiara Manfredini e Alice Brighenti più Luca Pagani. 2 km il percorso con Luca che si pone subito nelle prime posizioni lasciando la testa agli atleti del Cus e della Francesco Francia. Quando inizia l'ultima tornata che porta sul rettilineo Luca ingrana il turbo e vince con un distacco abissale sui secondi. Davvero un altra bella esibizione di forza del nostro ragazzo che in settimana si meriterà la convocazione per uno stage regionale. Nella categoria femminile la gara è vinta dalla brava Imane Zouhir sempre più a suo agio su questi tipi di terreni ma al secondo posto la spunta la nostra Chiara, che seppur affaticata riesce a stare davanti alla più titolata Lucia Quaglieri, che a onor del vero si è presentata nonostante non stesse bene. Al 4° posto c'è Alice , anche lei leggermente in affanno nel finale ma non troppo distante dalla prime. Anche Chiara e Alice verranno convocate per lo stage che si terrà a Modena il 13 novembre.

MODENA - RASSEGNA REGIONALE GIOVANILE
Siamo al 20 Novembre, solo da pochi giorni si è conclusa l'attività agonistica all'aperto ed è gia tempo di indoor. Nell' impianto al coperto di Modena di disputa una rassegna regionale che vede impegnate tutte le categorie giovanili e la partecipazione è veramente al di la di ogni aspettativa..centinaia di ragazzi e ragazze "invadono" la struttura che per la sua conformazione si dimostra inadeguata per contenere un numero cosi elevato di partecipanti. Per fare qualche numero citiamo le 18 batterie dei 60 metri esordienti maschili, le 14 femminili, le 53 esordienti ragazze nel lungo e i 45 maschi. A motivo di questo i tempi tra una gara e l'altra si sono dilatati e si è dovuto fare qualche aggiustamento in corsa, tipo nel salto in lungo dove per sveltire la cosa sono stati ridotti a 2 i salti, penalizzante per gli atleti ma quasi necessario per terminare la riunione prima di notte... Nella categoria delle ragazze presentiamo due nostre atlete, Diana Pasquini e Elisa Cattabriga. 24 le ragazze in pedana e per Diana probabilmente sarà la sua ultima gara in questa categoria. Nonostante gli allenamenti non siano ancora mirati in funzione del salto ma ancora alla  fase di preparazione e potenziamento, già al primo salto Diana, su una pedana a lei solitamente ostica, azzecca un balzo oltre i 4 e 50 e al secondo (e ultimo..) tentativo addirittura migliora il suo primato personale: 4 e 64 che la conferma come la miglior lunghista della regione nella sua categoria. Peccato non aver potuto usufruire di un terzo salto dove Diana di solito da il meglio...Ovviamente la gara è vinta mentre al 7° posto troviamo Elisa con un salto di 3 e 61, inferiore al suo personale all'aperto ma con la prospettiva di potersi migliorare in quanto essendo una 99 avrà un'altro anno nella categoria ragazze. Nei 60 metri femminili abbiamo invece nella categoria ragazze per la prima volta in gara Rachele Campagni che termina la sua batteria al 3° posto in 9"60, tempo che può nettamente migliorare perfezionando sia l'uscita dai blocchi che il modo di correre, e anche per lei c'è un altro anno nella categoria ragazze. Nelle cadette rivediamo sui blocchi Alice Bianchi dopo qualche gara all'aperto sugli 80 mt. Sui  60 metri a lei teoricamente più congeniali non c'è il risultato che la ragazza sicuramente vale, il tempo finale è infatti 9 e 08 un po al di sopra dei suoi valori. Ma una partenza non brillante e una corsa senza mordente porta questi risultati, mentre in allenamento dimostra di valere molto meno. Comunque le ragazze continueranno con i loro programmi di allenamento e le indoor saranno pur sempre un interessante diversivo.

LAVINO DI MEZZO - DUE MULINI
Consueto appuntamento autunnale a Lavino per la classica 2 Mulini in una mattinata nebbiosa e decisamente fredda. Dopo la partenza dei competitivi è la volta delle varie categorie giovanili (brava Michela Guidotti terza tra le "ragazze" cosi come Elettra Di Legami (Primi passi) e Simona La Neve (pulcini) quindi Milena Cesari quarta, (della quale possiamo leggere una sua bella letterina d'apprezzamento) fino ad arrivare alla partenza dei cadetti che visto l'esiguo numero dei partecipanti corrono insieme agli allievi. Tra ragazzi e ragazze alla partenza solo una quindicina di atleti tra cui i nostri Luca Pagani, Chiara Manfredini, Alice Brighenti e Giorgia Cocchi. Solito percorso attorno alla zona industriale e posizioni che si delineano subito. Vince tra i maschi senza problemi, con un vantaggio abissale Luca mentre tra le ragazze si impone Chiara davanti ad Alice, mentre per Giorgia un arrivo sofferente per via di una piccola crisi respiratoria con conclusione al 4° posto. Peccato per la scarsa partecipazione a livello giovanile in questa manifestazione che invece schiera sempre un gran numero di atleti al via tra i competitivi. Comunque bravi i nostri che oltre a sfidare la giornata inclemente assolvono al meglio la loro prova con vittorie e piazzamenti.











 
Torna ai contenuti | Torna al menu