Storia - Podistica Lippo Calderara

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia


Oltre trent'anni di storia podistica


Da tempo l'Unione Polisportiva Calderara  opera sul territorio e in quell'anno prende vita, per merito di alcuni appassionati, la sezione dell'atletica. La denominazione è semplice e scontata: ATLETICA CALDERARA, senza abbinamenti commerciali, purtroppo anche senza impianti attrezzati e quindi si fa quel che si può, si corre per strada. Sono gli anni dell'austerity e le gambe sono il mezzo che insieme alla bicicletta sono tollerate. Tra i soci fondatori e ancora in attività G. Bonfiglioli, E. Comastri e C. Grazia. Esplode il fenomeno delle camminate non competitive.

1975. Nasce al Lippo, frazione del comune di Calderara, il locale Gruppo podistico del Lippo, fondato tra gli altri da Romano Montaguti (attuale presidente onorario) ancora sulla breccia.

1976.

L'atletica Calderara, dopo una prima edizione non competitiva denominata "la galopera" si cimenta nell'organizzazione della prima edizione del Giro dei tre comuni, maratona competitiva. A causa di una forte nevicata la prima edizione viene spostata al gennaio del 1977. Quindi Calderara segna il primo record che ancora non ci risulta battuto; due edizioni della stessa maratona nello stesso anno, la prima a gennaio la seconda in ottobre.

1987. Dopo dieci edizioni l'organizzazione della maratona dei Tre comuni viene sospesa.

1996. Ci vogliono due lustri per prendere decisioni importanti. Si riprende ad organizzare la maratona dei Tre comuni, questa volta Lippo e Calderara si uniscono nello sforzo e l'undicesima edizione vede la luce nell'ultima domenica di ottobre di quell'anno.

1997-1998-1999-2000.

Una dopo l'altra si susseguono le varie edizioni della Maratona dei Tre Comuni. L'altetica Calderara (diventa ormai una realtà sponsorizzata da Tecno-plast, azienda del territorio) e del Gruppo Podistico Lippo ormai collaborano sempre più strettamente e il primo anno del terzo millennio sarà ricco di eventi.

2001. Atletica Calderara Tecno-Plast ed il Gruppo Podistico Lippo si fondono e diventano un'unica realtà assumendo la denominazione di Podistica Lippo-Calderara, associazione dilettantistica con sede a Calderara in via Garibaldi 6. L'attività prevalente è su strada. Dalla nascita dell'atletica a Calderara non dispone di spazi e impianti quindi ci si arrangia come si può, si auspica un intervento risolutivo da parte delle istituzioni ma i tempi sono lunghi, i ragazzi crescono e abbandonano il nostro che è uno sport molto duro e avaro di soddisfazioni. Il podismo è ormai diventato sport per la seconda, la terza e la quarta età; è uno sport aggregante, socialmente molto utile e , preso a giuste dosi, mantiene giovani e in salute. Non per niente è un gesto naturale consigliato da tutti i medici. Il primo anno del terzo millennio vede la nascita della Maratona di S. Silvestro, ovviamente in programma il 31 dicembre. Calderara segna un altro primato, è il primo comune in Italia (forse in Europa), che organizza due maratone in date diverse nello stesso anno. Dal 2001 la Podistica Lippo-Calderara organizza nel corso dell'anno quattro manifestazioni podistiche, richiamando a Calderara oltre ottomila podisti provenienti da tutta Italia e anche dall'Europa.

2002-2003-2004-2005.
L'attività del gruppo prosegue, raggiunge un numero molto elevato di soci e le anime sono molte. Da una scissione indolore e ragionata, nascono due nuovi gruppi alla ricerca di idee ed intendimenti diversi dagli scopi originari del gruppo.

2006. Dopo alcuni anni di assestamento il numero dei soci si consolida sui 250, con circa 70 competitivi e una piccola ma promettente pattuglia di giovani che si stanno cimentando nelle discipline al campo, per il momento poco attrezzato, con la speranza che le promesse si possano concretizzare nel giro di poco tem

A inizio anno, per motivi finanziari, c'è il proposito di abbandonare l'organizzazione della maratona di novembre. Ci siamo trovati in contrapposizione tutti gli amici che ci hanno sostenuto per anni e anche le istituzioni, nonostante la scarsità di mezzi, ci spronano a continuare. Forza e Coraggio, stiamo già lavorando per la ventesima edizione della Maratona dei Tre Comuni. Il programma tecnico-organizzativo è definito, tutti i soci sono pronti per l'ennesima sfida che ci vedrà impegnati come sempre a dare il meglio di noi stessi e ci auguriamo di poter contare sulla generosità di vecchi e nuovi amici.

2007. Per la Maratona dei Tre Comuni è l'anno di tornare nel cassetto in attesa, espletato l'ultimo tentativo di spostamento data e percorso non coronato da successo, la manifestazione viene definitivamente sospesa. ...non è un addio ma solo un arrivederci...


 
Torna ai contenuti | Torna al menu